Urthel: l’ertelino ubriacone delle Fiandre

6 marzo 2015  |  di Fabio Piredda

Continua »

A Rimini grande successo per “Beer Attraction”

27 febbraio 2015  |  di Fabio Piredda

Come promesso eccomi di ritorno da Rimini con il racconto di una due giorni, quella della fiera “Beer Attraction”, decisamente istruttiva e “d-istruttiva”. Si, perché si conoscono birre, birrai, persone socievoli, positive, appassionate e interessanti; ma attanagliati dalla percezione del poco tempo a disposizione (due giorni per così tante birre sono davvero troppo pochi) si cerca di assaggiare il maggior numero possibile di specialità e si arriva davvero sfiniti al giorno dopo. Sia bene inteso, questo particolare non ha in alcun modo pregiudicato la mia voglia di esserci fino alla fine. Il bilancio per quanto mi riguarda è molto positivo. L’affluenza, tenendo presente che dopo l’estinzione di “Pianeta Birra” non era affatto scontata una generosa partecipazione a un evento nuovo di zecca, non è stata da sottovalutare. E la sostanza non mancava decisamente. Quasi 200 espositori fra birrifici, importatori, distributori, beershop, rivenditori di prodotti di alta gastronomia, aziende specializzate in impianti di produzione o in homebrewing, riviste del settore, vendita di ingredienti per birrificare, e così via… Gli addetti ai lavori erano tanti e ho potuto interagire con molti di loro. La cosa più interessante è stata la presenza di birrai di altissimo livello (Geoff Quinn di Buxton, fra i tanti), di titolari di birrerie fra le più rinomate di tutta Italia (non poteva mancare il mitico Manuele Colonna del “Ma che siete venuti a fà” di Roma), e di importatori e distributori che con il loro preziosissimo lavoro sul territorio stanno permettendo da un lato a molti birrifici esteri di affacciarsi sul nostro mercato, da un altro, a noi, di poter godere delle loro creature a un mare di chilometri di distanza da dove vengono prodotte. Io e chi era con me abbiamo potuto assaggiare diverse cose interessanti. Delle doverose menzioni di merito vanno alla meravigliosa india pale ale “High Five” del birrificio “Dugges” (Svezia), alla american pale ale “Lucky Jack” di Lervig (Norvegia) e alla “Brown Porter” del Birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sopra (UD).

con Geoff Quinn e Mike Murphy

Continua »

Quattro amici per un grande spumante

21 febbraio 2015  |  di Piero Careddu
Quattro amici, quattro compagni della Scuola Enologica di Alba decidono, quasi per gioco, di fare uno spumante. E, quasi per gioco, nasce uno dei Metodo Classico più buoni che io abbia mai bevuto nella mia vita. Buono è un aggettivo che non andrebbe mai utilizzato parlando dei vini che ci piacciono ma, se per buono intendiamo qualcosa di pieno, ricco, appagante, credo che per Erpacrife sia la maniera più azzeccata di definirlo. Continua »

IL MEJLOGU RACCONTATO DA ANDREA.

12 febbraio 2015  |  di Piero Careddu

http://www.vitivinicolaledda.com/site/vini/

DIARIO DI UN POMERIGGIO TRA VIGNE, VULCANI E BOTTIGLIE DI ANDREA LEDDA

Il Mejlogu è quel pezzo di Sardegna dove si trovano i miei paesaggi preferiti.  Immensi spazi liberi da cemento e razza umana,  con colline e altopiani che formano disegni struggenti e pieni di colori durante tutto l’arco dell’anno, seppur con accenti diversi. Il Mejlogu è anche gente legata alla terra e al lavoro. Eccellenze di pani e formaggi e una tradizione di lavorazione della vite e del vino che si perde nel tempo. Il Mejlogu è anche Bonnanaro con la sua arcaica tradizione vitivinicola che si sta estinguendo. Solo fino a pochi decenni fa i suoi vermentini erano stati i primi a ricevere premi fuori dall’Isola e la superfice vitata sommava più di mille ettari. Oggi è rimasto forse un ventesimo di quella immensa massa di uva di qualità. Continua »