Archivio della Categoria Assaggi vini

PENSAMENTU DE SORRES

13 maggio 2017  |  di Piero Careddu

UNA COPPIA DI GIOVANI CONTADINI CON LA MISSIONE DEL CANNONAU E UN’ OCCHIO ALL’AMBIENTE

Cherculufrosu (quercia fronzuta) è il nome della Vigna poggiata su una delle colline più alte della Romangia. Da una parte il Golfo dell’Asinara e un lungo pezzo della Marina di Sorso, dall’altra Osilo e l’Anglona. Una vigna che, a parte la poesia del panorama mozzafiato, potrebbe essere catalogata fra quelle della cosiddetta “viticoltura eroica”: pendenze folli per vendemmiatori coraggiosi, che formano geometrie sinuose e poetiche se ad ammirarle non è il contadino che deve potare, sovesciare, zappare e raccogliere.

(continua…)

sogni verticali (lunga vita a Billia)(TRENT’ANNI DI TUVAOES)

3 maggio 2017  |  di Piero Careddu

RACCONTO DI UN GIORNO DI FESTA ALLA CANTINA CHERCHI. TRENT’ANNI DI TUVAOES PASSATI AL SETACCIO IN POCO MENO DI TRE ORE. TRA COMMOZIONE, ALLEGRIA E COLPI DI SCENA!


La storia della mia amicizia con i Cherchi si perde negli anni ed è cresciuta in un percorso fatto di momenti comuni e di rispetto assoluto, anche quando i punti di vista si sono allontanati e si è parlato con accenti diversi. Oggi qualche malizioso, ed è un eufemismo, mi chiede perché ho partecipato con passione e commozione alla Festa dei trent’anni del Tuvaoes. Il problema, secondo loro, sarebbe che “non fanno esattamente il vino secondo quelle modalità che tu ami sostenere e divulgare e quindi cosa c’entri tu con loro?”. Per capire la bellezza di questa famiglia e la loro ansia di mettersi continuamente in discussione, bisognerebbe farsi ogni tanto una capatina in cantina e toccare con mano quel misto di consapevolezza dell’essere punti di riferimento e una sorprendente umiltà che non ha mai subito tentennamenti, in quasi quarant’anni di vita dell’azienda. (continua…)

IL RITORNO DI CALDOSA & C.

2 dicembre 2016  |  di Piero Careddu

NUOVE /ANTICHE INTERPRETAZIONI DEL VERMENTINO DI GALLURA  DALLA FAMIGLIA FILIGHEDDU DI ARZACHENA.

Le Tenute Filigheddu non sono nuove alle pagine di Taribari (6 dicembre 2014, “Caldosa, Gallura Vintage”). Il mio incontro con il loro vermentino, ai tempi unica etichetta dell’azienda, fu frutto della più totale fatalità e avvenne grazie ad intrecci di conoscenze dovuti alle mie origini galluresi. Non vi annoierò con la descrizione della loro piccola azienda, delle vigne distribuite nella magica campagna Arzachenese e della  visione contadina che mantengono riguardo alla produzione di Vermentino. I loro vini parlano da soli e si rivolgono ad un pubblico che ha voglia di scrollarsi di dosso i dettami di un mercato, che vuole vini-fotocopia e gusti stardardizzati (continua…)

BARBERA CONNECTION

6 novembre 2016  |  di Piero Careddu

I  VINI  PRIMORDIALI E APPASSIONATI  DI UGO SIONIS DAL CUORE DEL SARCIDANO

Ugo Sionis e i suoi vini sono lo yin e lo yang. Sanguigni,  espressivi e primordiali questi ultimi, saggio e pacato, quasi zen,  lui nel suo conversare  a mezza voce, pieno di racconto e richiami al suo elemento primario: la terra, la sua terra, quel Sarcidano impoverito dai saccheggi della politica ma ancora ricco di bellezza e storia, di risorse naturali e potenzialità, di voglia di far conoscere al mondo un giacimento di risorse enogastronomiche inimmaginabile. (continua…)